DOLCETTO D'ALBA DOC ALDO

Il Dolcetto ha creato la storia della viticoltura di Langa,

è la radice da cui tutto è partito, proprio come nostro nonno Aldo

è la nostra radice di vita, di famiglia e di azienda

ZONA DI PRODUZIONE

Vigneti situati a San Rocco Seno d'Elvio (Alba) esposti a est e ovest.

Altitudine 300 m s.l.m.

VIGNETI E TERRENO
01_icon.png

4 ettari: età media 25 anni su formazioni di Lequio (marne grigie con alternanza di livelli sabbiosi)

VITIGNO

Dolcetto

VINIFICAZIONE

Pressiamo l'uva appena raccolta in modo soffice selezionando il mosto fiore. La fermentazione la effettuiamo in autoclave a 15-16° C fino a raggiungere 4-5% vol e circa 2 bar di pressione. Segue il raffreddamento fino a 0° C per bloccare la fermentazione. Il vino lo filtriamo ed è pronto per essere imbottigliato

VENDEMMIA
02_icon.png

Manuale nella seconda decade di settembre

PRESENTAZIONE
03_icon.png
04_icon.png

Formati disponibili - lt 0.75 e lt 1.5

Alcool 12,5%-13,5% vol.

Rosso rubino con riflessi violacei, profumo vinoso e fragrante con sentori di fruttato in cui riconoscere prugna e ciliegia. Caratteristico sapore secco e asciutto, delicatamente amarognolo

QUANDO

Non c'è niente di meglio che bere un calice che sa ancora di mosto in fermentazione. Buono subito, ma se avete pazienza 2 o 3 anni propone evoluzioni interessanti

COME
clessidra.png
05_icon.png

Conservatelo in ambiente privo di luce e poco umido, a temperatura costante mai superiore a 20° C

Bevetelo a circa 14°-16° C, servito in un calice piuttosto rotondeggiante, per permettere di apprezzare il colore limpido, una buona ossigenazione e la liberazione dei profumi

ABBINAMENTO CLASSICO

Con il pane e il salame crudo sfiorate la perfezione. Due tra gli antipasti piemontesi per eccellenza sono i suoi compagni ideali: il vitello tonnato e le acciughe al verde. Grandi classici per grandi soddisfazioni

06_icon.png
07_icon.png
ABBINAMENTO CURIOSO

Con le lumache al forno o in guazzetto. Un colorato pad thai vi sorprenderà come sia un abbinamento ideale. Un consiglio: scolate dei ravioli fumanti e copriteli con il Dolcetto....cucchiaio alla mano e godeteveli

IL COMMENTO DEL PRODUTTORE
IL VIDEO DEL VIGNETO